Mi è stata una volta istruita di trovare esempi che dimostrano che la Cina ha le caratteristiche della civiltà, e anche per mostrare come la civiltà cinese era diversa da quella della Mesopotamia e dell'Egitto. Esempi che dimostrano che la Cina possedeva le caratteristiche della civiltà sono numerose. Quando si considera che i loro templi cerimoniali, il loro Libro di Saggezza, l'I-Ching, la loro fama mondiale poesia e cucina, la semplice longevità della loro società e le loro città affollate, è evidente che i cinesi sapevano tanto sulla civiltà I Mesopotami e gli Egiziani. Al contrario, tuttavia, i cinesi differivano anche per la loro esperienza di una società civile. Esamineremo le comuni e le differenze qui. Come si può sapere, le principali cinque caratteristiche di una civiltà sono grandi centri di popolazione nelle città, nelle scritture, nei centri rituali, nella continuità e nelle arti.

La Cina aveva un nucleo culturale altamente sviluppato, utilizzato per promuovere una Ordine per la sua gente. Come spiega il testo "Cina: Il Mandato del Cielo" (Legno), Confucio ha proposto che "lo stato è un ordine morale sostenuto dalla virtù, dal rito e dalla riverenza per gli antenati". (Legno) Ogni aspetto della civiltà cinese fu inizialmente imbevuto di questi valori. I templi e le sagre cerimoniali in tutta la Cina erano una grande parte di questo. Questi centri rituali hanno richiamato milioni di persone nelle principali città cinesi. Di nota è il famoso tempio taoista nella cima della montagna sacra, Tai Shan, nella provincia di Shandong, e il monumento a Confucio a Suzhou, Cina.

Il libro cinese della Saggezza, l'I-Ching, era un altro esempio Della presenza delle caratteristiche della civiltà in Cina. Considerato uno dei punti di riferimento della scrittura orientale, ha testimoniato l'importanza della parola scritta nella società cinese. Questo è un documento vitale per chiunque studia la storia dell'antica civiltà.

Inoltre, c'erano le arti della Cina. Le arti, come sappiamo, sono una delle caratteristiche fondamentali della civiltà. I poeti, Li Po e Du Fu, guidavano l'elenco di una lunga tradizione delle arti cinesi. Se la cucina fosse stata classificata tra le arti, allora la cucina cinese porterebbe al mondo. Era una delle più conosciute e più ricercate cucine. I loro secolari piatti famosi secolari si sono evoluti in una forma d'arte letterale.

È comune sapere che la Cina vanta la popolazione più grande del mondo. Gran parte di questa popolazione risiedeva e risiede ancora nelle città cinesi. Mentre i dettagli delle disposizioni specifiche di vita e degli standard di vita tra i milioni di residenti di città come Kai Thanks, Shanghai, Pechino, Hong Kong e Tianjin sono l'argomento di un altro ambiente, nessuno può dubitare dell'impegno della Cina a vivere in città. Questa è una delle caratteristiche più evidenti della civiltà che la Cina dimostra bene.

Infine, la Cina è una delle più antiche civiltà della Terra. La loro cultura e le loro tradizioni vanno impressionanti da diversi millenni, come ben sapevano chi ha studiato un'antica civiltà del mondo. Hanno dimostrato il tipo di continuità intergenerazionale che poche altre civiltà hanno goduto. Mentre parallele a tutti questi esempi si trovano nelle civiltà della Mesopotamia e dell'Egitto, in particolare tre esempi servono ad accentuare alcune differenze tra le tre civiltà.

In Cina antica: 1 – Un uomo ha impostato per sempre il tono

2 – La religione era meno dogmatica

3 – È stato importato un componente integrale della società

Altre civiltà antiche del mondo, una delle principali aree di differenza riguardava la leadership. Come affermato, un uomo ha influenzato in modo significativo la società cinese per sempre … singolarmente! In Mesopotamia e Egitto, tribù, anziani e re divini hanno posto il tono per la società per centinaia di anni. Confucio credeva e promulgò la convinzione che "la bontà" fosse il fondamento di una civiltà di successo. I dirigenti, pertanto, sono stati autorizzati solo a condizione che siano rimasti "alti". Confucio si preoccupava di stabilire un ordine morale sostenibile sulla Terra. Solo Confucio deve essere accreditato per modellare la civiltà cinese, passato e presente. Mentre sia la Mesopotamia che l'Egitto avevano i loro eroi, la loro influenza non era tanto lontana quanto il confucio era in Cina.

In Cina, la religione aveva un tono molto più umile e meno dogmatico rispetto alle religioni della Mesopotamia e dell'Egitto. Ci fu meno parlare delle direttive divine o divine, e più dell'enfasi sull'illuminazione personale e onorare la propria linea. Sembra che i cinesi siano più preoccupati della spiritualità rispetto alle forme tradizionali e ai temi della religione. Con l'introduzione del taoismo in Cina, la "via giusta" è stata ricercata da tutti. Anche questo, in sé, è un contrasto con le religioni della Mesopotamia e dell'Egitto. L'atto di cercare il 'giusto percorso' era un ammissione che non si conosceva il percorso e doveva trovarlo. Questo pensiero è stato accoppiato con le più religiose politeiche di Mesopotamia e Egitto, più dogmatiche e propiziate.

C'era anche la questione del buddismo. Questa era un'idea importata dall'India. Mentre tutte e tre le civiltà apprese da altre culture e hanno fatto i loro notevoli contributi importanti all'umanità nel corso degli anni, tra i tre, solo la Cina ha importato una componente principale della sua civiltà da un altro paese. Il buddismo è venuto dall'India. Sembrava compiacere perfettamente il confucianesimo e il taoismo, sottolineando l'illuminazione interna e la meditazione rituale. I cinesi adottarono rapidamente e impiegarono i suoi precetti.

Considerati insieme, tutti questi molti esempi dimostrano che i cinesi dispongono delle caratteristiche richieste della civiltà. Potremmo inoltre concludere che i cinesi sono padroni della vita cittadina. Gli alchimisti, se volete, combinano con attenzione le arti, grandi popolazioni in città, templi cerimoniali e altri centri rituali, scritti rispettati del tempo e una continuità ineguagliata in una civiltà strettamente legata, pur mantenendo significative deviazioni dai sentieri verso la civiltà che la Mesopotamia e l'Egitto avevano preso.



Source by Curtis D Bradley